Migliora il tuo Benessere con la Psicobiologia

Ciao, sono Andrea Cavalieri, consulente in Psicobiologia con orientamento al Benessere. Migliora Psicobiologia Benessere

La Psicobiologia del Benessere è una disciplina di sintesi che unisce elementi di Psicologia, Sociologia, Biologia ed Etologia con lo scopo di migliorare la qualità della vita di una persona.

Si parla, ci si confronta, si cercano nessi tra le varie situazioni, si smontano credenze e abitudini fuorvianti, si cercano soprattutto motivazioni al cambiamento.

Lo si fa insieme, lo si fa costruendo insieme un significato, lo si fa in tempi ragionevoli e concordati. Se vuoi leggere qualcosa di più sulla disciplina:

Quante volte capita di lamentarci per qualcosa che non va, quante volte ci convinciamo con una qualche spiegazione di comodo. Quante volte lasciamo perdere e procrastiniamo una decisione.

Non piaccio a nessuno, il lavoro non mi soddisfa, non so fare niente, nessuno mi capisce, la tal persona non mi vuole bene, vivo nel disordine. E la dieta? Lunedì.

Ok, ma Lunedì di che anno?

Capisci? C’è sempre una scusa per tutto e c’è una scusa per tutto per mille motivi. Per paura di uscire dalle proprie zone di comfort, per paura del giudizio altrui, per paura di non essere all’altezza, per scarsa fiducia e autostima.

Quale parola domina? L’hai vista? Sì che l’hai vista: paura, paura, e ancora paura. Ma perché c’è sempre questa paura di mezzo?

Magari avrai voglia di scoprirlo facendoci due chiacchiere sopra. Nel frattempo, se vuoi sapere qualcosa di quel che faccio, e cimentarti in un breve e simpatico test, puoi anche dare un’occhiata di seguito:

La domanda delle domande. Ci si lamenta di tutto, e poi non cambia niente, come diceva anche il grande Giorgio Gaber.

Ad una domanda del genere non si può dare una risposta univoca, risolutiva, e nemmeno la Psicobiologia del benessere può darla, semplicemente perché non c’è una sola risposta per un argomento tanto vasto.

Gli uomini cercano sempre le scorciatoie, la strada più breve, la pillola magica per guarire. Dì la verità, forse tante volte anche tu hai cercato la risoluzione dei tuoi problemi attraverso una scorciatoia di comodo, e poi magari ti sei lamentata/o perché ciò che speravi di ottenere altro non era che una pia illusione?! Lo abbiamo fatto tutti probabilmente.

Forse anche questo potrebbe essere un interessante argomento da approfondire.

Abbiamo medicalizzato tutta la nostra società. Il percorso è più o meno questo: sto male, vado dal medico, mi fa la diagnosi, mi dà la pillola, una cura. È medicina, lo scopo del medico è questo, portarti dalla malattia alla non malattia.

Fin qui nulla di strano, non fosse che però, questa modalità, l’abbiamo estesa un po’ a tutto.

La medicalizzazione della società ha tolto di mezzo in molti settori della nostra vita quella che è la componente necessaria ad ogni cambiamento: la fatica. Metto le sillabe, così si memorizza meglio:

FATICA

L’idea che si possa risolvere tutto con una pillola, con qualche erba miracolosa, grazie ad un santone pittoresco dotato di poteri, per mezzo di un guru ipnotizzante o con pietre più o meno magiche, ha di fatto escluso l’impegno e la fatica.

Migliora Psicobiologia Benessere

Passa l’idea che stare metaforicamente seduti comodi sulla poltrona corrisponda ad una vita tutto sommato accettabile. Ci si lamenta un po’, sì, ma poi si auspica in qualche miracolo che cambi la situazione e che arrivi la manna dal cielo. Si spera nella vincita al Superenalotto come risolutrice di ogni questione.

In soldoni, si spera che qualcosa di esterno possa risolvere comodamente e velocemente il problema.

La salute, ossia l’equilibrio psicofisico che deve essere coltivato e perseguito in un certo modo, è un’altra cosa.

Ogni cambiamento richiede impegno e una certa fatica, oltre a una componente di rischio. Anche l’amore, l’esplorazione, perfino il sesso richiedono fatica. Pensaci.

Si può mitigare questa fatica? Sì, una strada c’è, ma devi volerla trovare, fare un passo, volerne parlare.

Ti lascio un promemoria, una piccola chiamiamola impropriamente filastrocca, che ti potrà aiutare ogni qualvolta ti verrà la tentazione di accorciare la strada, usare qualche furbizia di troppo e pensare di poter arrivare sulla luna usando l’ascensore.

Dunque:

Per Cambiare bisogna Decidere, e Decidendo bisogna poi Scegliere, per Scegliere bisogna Preferire e per Preferire bisogna Rinunciare.

Sì, devi anche rinunciare a qualcosa, non puoi avere la botte piena e la moglie ubriaca, e questo vale anche per il marito.

E soprattutto, come detto prima, devi fare fatica, devi uscire da quella famigerata zona di comfort.

So che ora stai pensando a un po’ di cose, magari ti è anche apparso qualche punto interrogativo e chissà, forse un sorriso, e questo è un bene.

Come ti dicevo, un confronto costruttivo può aiutare a scoprire alcune parti di noi che non conosciamo, far emergere esigenze che si barricano dietro i famigerati alibi, e acquisire conoscenze, perché questa attività è anche formativa.

E soprattutto, tu diventi parte attiva, non un semplice individuo in attesa passiva della sentenza datagli dal professionista di turno. No, no, qui devi lavorare, devi fare fatica per l’appunto, lo devi fare per te.

Pertanto, come ti dicevo, i miei servizi sono impostati prevalentemente sul colloquio con una singola persona, ma possono anche prevedere delle varianti.

Le varianti riguardano, ad esempio, incontri individuali aziendali, in cui si cerca di comprendere, smussare, motivare, aiutare a superare anche situazioni un poco conflittuali.

Oppure chiacchiere con la terza età, in cui confrontarsi, aprirsi, cercare nuove motivazioni.

Il miglioramento per mezzo della Psicobiologia del Benessere può cominciare anche da un semplice primo contatto.

Se vuoi, puoi scrivermi qualcosa, senza impegno, gratuito, qualcosa che ti sta a cuore, qui di seguito:

Per avere poi, come è giusto che sia, una panoramica dei servizi e dei costi democratici, puoi guardare qui di seguito:

La Psicobiologia del Benessere, per concludere, puoi vederla come una opportunità per conoscere e migliorare il tuo benessere e fare soprattutto qualcosa di concreto per te stessa/o.

Anche poche azioni, ma qualcosa di concreto, misurabile, e in tempi ragionevoli.

Mi fermo qui e ti ringrazio di cuore per avermi concesso un po’ del tuo prezioso tempo.

Colgo l’occasione per augurarti una buona giornata e ti aspetto, se lo vorrai.

Ciao 🙂

Migliora Psicobiologia Benessere, Migliora Psicobiologia Benessere, Migliora Psicobiologia Benessere